Viaggio ed escursione
nella stravagante Barcellona

Viaggio ed escursione a Barcellona.

Ecco la mia esperienza:

Giusto qualche mese fa mi era venuta voglia di fare un bel viaggio per vedere qualcosa di nuovo e staccare un po, ma non avevo intenzione di andare troppo lontano, e, incuriosita dai miei amici che ci erano stati e più di una volta l’avevano dipinta come una città quasi fiabesca, avevo deciso di andare a Barcellona. In realtà pensavo che esagerassero, e mi aspettavo semplicemente un bel posto come tanti altri. Ma adesso che ho fatto quest’esperienza in prima persona, non posso che dargli ragione.

Personalmente ero molto stanca in quel periodo, ma avevo comunque voglia di godermi la città, quindi ho scelto il tour in autobus che, devo dire, ha soddisfatto le mie aspettative, se non addirittura superate.

Il primo splendido panorama che mi ha regalato Barcellona è stato quello di Barceloneta, un quartiere caratterizzato da una bellezza immensa e dall’allegria che da sempre è tipica del popolo spagnolo.

la-barceloneta-feature

Vista parcial de Barcelona

 

Nella seconda tappa ho potuto ammirare il monumento dedicato a Cristoforo Colombo, ed è stato incredibile vederlo con i miei occhi. Abbiamo poi passeggiato per il viale della Rambla, molto rigoglioso ed unico nel suo genere.

La_Rambla_2009-06-10

 

ramblas

 

La terza tappa è stata Plaza de Catalunya, la piazza più centrale, e di conseguenza frequentata, di Barcellona. La sua importanza è anche dovuta al fatto che divide la parte antica della città da quella più recente.

BARCELONA, SPAIN - AUGUST 17: Aerial view of Placa Catalunya on August 17, 2012 in Barcelona, Spain. This square is considered to be the city center and some of the most important streets meet there

 

Poi sono arrivate, a mio parere, le tappe più interessanti del tour; cioè, quelle in cui ho veramente visto l’unicità di Barcellona, alla quale ha contribuito Gaudì che, più che un artista, è secondo me un genio indiscusso. Queste sono le opere da lui realizzate che ho visto.

1. La Pedrera

La_Pedrera_Roof-1024x870

Barcelona - La Pedrera

 

2. Casa Batillo

casa-batllo-noble-floor

 

CASA BATLLO TOUR BARCELONA 11-carru2

 

In seguito abbiamo visto il Palazzo della Musica Catalana, che rappresenta uno degli esempi più importanti del modernismo catalano. Penso che chiunque rimarrebbe abbagliato dalla sua eleganza e dal suo sfarzo.

interior-palau-musica-catalana-barcelona

 

 

La quarta tappa è stata, non per ordine di importanza, la Sagrada Familia, uno dei capolavori architettonici più famosi in assoluto di Gaudì. Ciò che mi ha trasmesso questa basilica quando l’ho avuta di fronte principalmente è stato un forte senso di imponenza e maestosità.

7762

 

Per concludere il tour, siamo andati sulla collina di Montjuic e abbiamo passeggiato nel parco dell’Anello Olimpico. Infine, abbiamo ammirato Barcellona per l’ultima volta dalla funivia, che ci ha offerto una vista, oltre che completa, mozzafiato. E, a dirla tutta, anche un pizzico di malinconia.

borja4

teleferic

 

 

 

 

 

 

 

 

Marsiglia e le sue sfacettature

Un’escursione a Marsiglia ti regalerà un sacco di emozioni, piena di sfaccettature e per questo adatta sia ad un viaggio in compagnia del proprio partner, piuttosto che ad un viaggio in famiglia, oppure con gli amici. Insomma, qualunque sia il tuo caso, non ti deluderà!

Io stessa, quando ci andai per la prima volta un paio di anni fa assieme alla mia famiglia, ne rimasi del tutto colpita, per questo voglio mostrarvi e consigliarvi l’itinerario che ho percorso, e sono sicura anche chi è indeciso prenoterà un bel viaggio a Marsiglia dopo aver letto la mia esperienza.

Per prima cosa siamo passati in pullman lungo la Corniche Kennedy… un’emozione unica. Ricordo che sono stata totalmente rapita dalla magia di quel panorama.

3447161012_e86c5dd816_z

Arrivammo poi all’Escale Borely, una spiaggia molto particolare per via della sua ruota panoramica, che ti da la possibilità di unire l’emozione della giostra alla vista mozzafiato del mare e di parte della città.

escale-borély-et-grande-roue

L’escursione prevedeva poi delle soste nella parte storica di Marsiglia, che chi va a visitare non può perdersi. Una delle strutture che io preferii fu la chiesa di Saint Laurent, un esempio di architettura romanica provenzale: ciò che a mio avviso la rende unica è il fatto che sia stata costruita in pietra rosa.

DSC07967 C

Un’altra tappa che vi sorprenderà come ha fatto con me è la basilica di Notre-Dame de la Garde: a primo impatto è una bella struttura, si, ma non immaginereste mai com’è l’interno, che vi lascerà a bocca aperta.

marsiglia-notre-dame-de-la-garde-copertina

 

Prima di lasciare la città, il pullman ci ha lasciato nella zona del Vecchio Porto, dove abbiamo una passeggiata, pronti a salutare la bella Marsiglia.

marsiglia-il-porto-vecchio     apertura_fp472373