Viaggiare con un animale:
documenti necessari

Viaggiare con un animale:

documenti necessari

Ormai gli animali sono parte della famiglia, io personalmente ho due barboncini nano, e li porto con me quasi ovunque. Certo evito quasi sempre di farli strapazzare, e cerco di dargli tutti i comfort di cui hanno bisogno (giochi, dentastix, ciotola per acqua, coperta etc, si lo so li ho viziati molto), ma oltre a queste cose bisogna esser sicuri di avere tutti i documenti “in regola”, per evitare di incorrere in sazioni poco piacevoli.

I nostri amici pelosi possono viaggiare su qualsiasi mezzo, auto, aereo, nave o treno, l’importante che abbia i documenti richiesti! Qui vi elenco i principali documenti di cui abbiamo bisogno.

In Italia

Il primo documento necessario è il libretto sanitario e l’iscrizione all’anagrafe canina. Nel primo documento vi sono segnate tutte le vaccinazioni effettuate, e le informazioni base dell’animale (sesso, razza, proprietario etc). Nel secondo, come dice la parola è l’iscrizione all’anagrafe. Non sono richieste particolari vaccinazioni.

All’estero

Per andare all’estero con un animale bisogna che quest’ultimo abbia il microchip ed il passaporto conforme ad un modello CEE. Questi passaporti sono numerati progressivamente e su ogni pagina è apposto il relativo numero che consente l’identificazione. Ma dove si fa il passaporto? 🙂 All’asl su richiesta del proprietario, dopo che ha fatto la regolare iscrizione all’anagrafe regionale.

Ricordo che per andare all’estero bisogna far seguire delle profilassi contro parassiti, e fare il vaccino antirabbica. In alcuni paesi è richiesto addirittura il documento che attesti la negatività alla malattia.

Hai dei dubbi? Scrivimi!